Biciclette

Ci sono tante biciclette abbandonate, a Milano. Le noto andando in giro; stanno giorni incatenate a un palo, ricevono il sole e la pioggia e sembrano dimenticate. Dopo un certo tempo cominciano a mancare i pezzi: una ruota, poi l’altra, il sellino… rimane uno scheletro che si erode e arrugginisce, saldo alla catena. Dopo un certo tempo sparisce tutto.
Ne vidi una col seggiolino per un bimbo dietro al guidatore. Quel bambino era improvvisamente cresciuto, non dovevano portarlo più? Mi fece più tenerezza delle altre, quella bici senza uso, quel pupo che nessuno portava ancora a spasso.
Che fine fanno i proprietari: fra la popolazione ciclistica milanese c’è una gran quantità di smemorati, o tanti vengono eliminati da cause varie? Ci si domanda, nelle pedaliche consorterie, la ragione di tante defezioni, o guerre intestine producono perdite?
E il mezzo che a rate viene meno è parte di quella scomparsa, o la pubblica nettezza ha specifici incaricati alla rimozione, un pezzo per volta?

Annunci

Informazioni su ribaldi

Uno che evidentemente ha ancora tempo libero...
Questa voce è stata pubblicata in Chiacchiere e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...