Fratelli d’Italia

Se mio fratello ottiene un buon risultato, il meno che possa fare è porgergli i miei complimenti sinceri, enfatizzando il suo risultato; contemporaneamente non mi aspetto che mi prenda in giro vantandosi di un successo che io non ho avuto.
Perché siamo fratelli: oltre all’affetto, siamo chiamati a farlo per una delle autoevidenti ragioni di solidarietà umana.
Bisognerebbe che tutti i tifosi di calcio si ricordassero di quando berciano le primissime parole dell’inno nazionale, pronti come sono a scagliarsi invettive, sfottò, perché una squadra ha vinto o perso.
Lo spirito sportivo implica rispetto per l’avversario di un incontro, tanto più se ne dovrebbe per una rivalità indiretta, magari con dei concittadini.
Ma i tifosi non sono sportivi.

Annunci

Informazioni su ribaldi

Uno che evidentemente ha ancora tempo libero...
Questa voce è stata pubblicata in Chiacchiere, Polemiche e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...