Non di sola crisi…: due conti (3/6)

Comincio considerando proprio la quantità di prodotti che dovrei acquistare.

Solo per un mercante il denaro vale per la quantità di prodotti acquistabili; per tutti gli altri, vale la fatica e il tempo necessari a guadagnarlo. È da questo calcolo che si misura se un prezzo è alto o basso: lì le quotazioni degli speculatori non c’entrano, piuttosto conta sapere quanto sono pagate le persone che devono affrontare quella spesa.
Ebbene, non è per rispetto dei soldi, che pure esito a scialacquare, ma per il pensiero della **fatica media** durata a guadagnare. Cioè, non la fatica mia, altrimenti un improvviso arricchimento dovrebbe stravolgere tutte le mie valutazioni: tali rivolgimenti possono far meditare, ma non forniscono un metro assoluto. Ecco dunque che diventa necessario avviare un metodo per la valutazione dei guadagni, un lavoro complicato perché comporta la definizione di un rapporto cruciale: quello fra il lavoro e la sua resa. Associata, un’altra difficoltà: definire il lavoro come il prodotto di un tempo e una fatica. Mentre il tempo è una misura condivisa, benché non valutata uniformemente, la fatica è considerata in modi vari ed è a sua volta multiforme.
Un metodo fisiocratico potrebbe fare riferimento al lavoro agricolo, considerando con attenzione il modo in cui la tecnologia e la scienza possono contribuirvi. Questo proprio in considerazione del peso eccessivo dato ai procedimenti commerciali; il mercantilismo la spuntò perché tre secoli fa non si erano immaginati certi artifici lontani dalla realtà.
Tutte queste cose vanno fatte alla luce di fatti: bisogna ragionare sulla produzione, sui bisogni, in modo da non trasformare i fatti della vita umana in strumenti inumani.

E tanto per concludere in retorica: non è questo l’unico modo di dare senso all’articolo 1 della nostra Costituzione?

Annunci

Informazioni su ribaldi

Uno che evidentemente ha ancora tempo libero...
Questa voce è stata pubblicata in Cogitazioni e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...