Vota, ma non Antonio

Adesso si sentono gli appelli al voto. Quasi che fosse peggio l’astensione del conformismo.
Io, che penso male, dubito della buona fede di alcuni appelli. Si rivolgono a gente che non crede nell’utilità di votare, figuriamoci se riterrà utile informarsi sui candidati. Alla fine, posto che alcuni si decidano per andare, su che metteranno la croce? Su uno dei grandi partiti di cui si sente parlare continuamente, col risultato di ridurre il peso degli altri, quelli che farebbero la differenza.
Io allora sarei tentato di lanciare appelli al non voto per togliere dal risultato alcuni voti distratti cosicché il voto deciso, quello che vuole cambiare, abbia percentualmente più valore.
A tale appello mi dissuadono due cose: il principio e i serbatoi.
IL PRINCIPIO è che votare è un diritto, un dovere e un privilegio, e che perciò nessuno possa permettersi di indurre altri a non votare.
IL SERBATOIO è quello su cui contano i partiti forti per rimanere forti: zone in cui il sostegno è garantito da complicità o interessi. Perché questi serbatoi valgano meno bisogna che siano di più i voti contrari.
Ecco perciò che arrivo al dunque. Nella speranza che qualche partito minore sia ancora fuori dai giochi della corruzione o dello spreco; nella speranza che, ancorché vi siano dentro, abbiano voglia di scalzare altrui complicità e che dunque puntino a rovesciare qualche notabile scomodo…
Lancio anch’io l’appello: votiamo!
Ma non mi fermo qui, per quanto sopra, e dico altro.
Ribaltiamo gli equilibri attuali istituendone di nuovi, favoriamo discorsi diversi, facciamo che i luoghi comuni e la propaganda forzosa perdano presa.
Votiamo per un partito di opposizione. Non l’opposizione a questo o quel governo in carica, ma al minuetto dei dibattiti senza fine e senza costrutto, al perenne litigio che distrae dalle questioni importanti.
Votiamo per partiti che non si appoggino al sex appeal dei candidati. Partiti che non siano la copia in piccolo dei grandi.
Abbiamo la possibilità di scegliere partiti piccoli di qualsiasi orientamento e perciò, quale che sia l’orientamento nostro, possiamo mettere in pratica queste esortazioni.
Diamo al nostro voto un significato.
Ricordo, ormai tanti anni fa, che il Partito Repubblicano di Spadolini aveva avuto un leggero aumento di preferenze; pochi punti di percentuale sembravano, e non lo erano, un fatto straordinario. Alle elezioni seguenti, la propaganda del PRI in televisione mostrava due locomotive, una con la faccia di Andreotti e l’altra con quella di Craxi, lanciate l’una contro l’altra a produrre un disastro: era l’appello a non dare corda alle urla dei principali urlatori ma a scegliere per qualcuno che, si sosteneva, voleva comportarsi diversamente. Il risultato fu che il PRI perse voti e che a guadagnare furono i due partiti “sulla locomotiva”: urlare paga, indipendentemente dall’intelligenza delle frasi.
Ebbene, oltre all’Edera, erano molti i partiti alternativi al litigio di quei giorni ma la Storia non cambiò, a causa del conformismo dei votanti.
Dico invece che la Storia deve cambiare e che il voto può cambiarla… certo, anche i carrarmati nelle piazze hanno spesso detto la loro e non a favore della gente, ma cominciamo a usare i buoni sani metodi della democrazia, instillando democrazia dappertutto.
Così mancherà l’appiglio ai demagoghi di oggi e, se saremo fortunati, faremo mancare benzina ai carrarmati di domani.

Annunci

Informazioni su ribaldi

Uno che evidentemente ha ancora tempo libero...
Questa voce è stata pubblicata in Polemiche e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...