Mica eravamo poveri

Qualcuno afferma che, a causa della crisi, i consumi sono scesi ai livelli del 2004. Orbene, eravamo poveri, allora? Mi pare che nel 2004 non si parlasse di spread, di ditte che chiudono, di persone che si suicidano per i debiti.
Forse che, oltre a essere poveri, eravamo anche incoscenti?
Ma in realtà non è così, allora ci dicevano anzi di comprare azioni, quelle che poi sono diventate carta straccia. La popolazione italiana non era tanto minore di oggi, però chissà perché i consumi che allora andavano bene sarebbero oggi segno di povertà.
Con questo ragionamento, ti dico io a cosa è dovuta la mia personale, e dai TG affermata, povertà: al fatto che rispetto al 2004 il mio stipendio non sia aumentato nemmeno dell’inflazione ufficiale.
Ecco: basta che la gente guadagni più che nel 2004 e come per magia la crisi passerà.
E no, non è così. Si tratta di una crisi fasulla perché io, in verità, non posso mangiare il, poniamo, venti per cento in più di dieci anni fa. Non posso comprare il venti per cento in più di abiti, o viaggiare di più eccetera. È semplicemente impossibile.
Ebbene, se la crisi si misura sulla quantità di spese, ben venga la crisi. Ben venga un modo di fare calcoli economici che non premi l’exploit, l’arraffata veloce, ma premi la stabilità che permette alle persone di pensare al futuro.
Ebbene sì: sono contento che i nostri consumi siano ai livelli di dieci anni fa: io non ho dovuto tirare la cinghia ma posso nutrirmi esattamente come allora, e posso comprare lo stesso numero di pantaloni che ebbi necessità di comprare allora.
I conti non tornano, vero?

Annunci

Informazioni su ribaldi

Uno che evidentemente ha ancora tempo libero...
Questa voce è stata pubblicata in Polemiche e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Mica eravamo poveri

  1. Stefano ha detto:

    Cogito, ergo sum. Ma siamo ancora capaci di cogitare? Oppure basta avere da spendere senza farci troppe domande sui costi effettivi di quanto stiamo acquistando?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...