Disincontri 2

Entro nella carrozza del treno e di fronte a me è seduto un uomo giovane, al telefono. Non origlio, ma è facile sentire che sta parlando di qualcosa a metà fra la matematica e la filosofia, di una presentazione che doveva fare per l’università, di come ci avesse messo impegno ma fossero sorte obiezioni che giudicava, mi è sembrato, motivate dall’impreparazione dell’uditorio rispetto all’apparato teorico del lavoro.

Se abitualmente dico, chiacchierando, che “mi piace la filosofia”, posso intendere al massimo che ho gradito fare e sentire speculazioni teoriche, che ho gradito l’esposizione divulgativa di teorie e sistemi di pensiero. A questo, e non altro, è arrivata finora la mia frequentazione della materia, né potrà arrivare oltre.
Mi sarebbe piaciuto sapere qualcosa di quella telefonata, ma mi ha accennato a Kripke e logica modale, che avevo già incontrato e archiviato nel grosso capitolo di “Cose che non capirò mai”. Glielo dissi e non potevo certo pensare che si inventasse una lezione di “logica for dummies” a beneficio del sottoscritto.
Perciò, non trovando il modo di affrontare la questione da altri lati, a parte un mio goffo tentativo a base di Kant (che c’entrava come i cavoli a merenda), il discorso è scemato.
Dopo il sonno che sempre godo sul treno, mi è venuta una fiacca battuta su una facoltà di filosofia, venuta ancora più fiacca, e i nostri contatti sono terminati con l’arrivo a destinazione.

Non c’è che dire: come figuraccia, è in linea col mio stile consueto.

-°O°-

Vorrei avergli chiesto in che modo queste formalizzazioni si pongono rispetto ai nomi tradizionali della filosofia, ai loro assunti; quanta matematica bisogna capire per fare oggi della filosofia o se ci fossero due modi di “filosofare”, uno coll’uso di tanta matematica e l’altro senza; quale fosse il suo orientamento nell’epistemologia, nella metafisica, o se ritenesse quest’ultima ancora necessaria; avrei voluto riportargli quanto letto in un sito di articoli di carattere variamente scientifico e filosofico da parte di autori in molte discipline, e di come mi fosse sembrato che il ruolo della filosofia, per la maggior parte di loro, fosse ridotto ai metodi dell’indagine scientifica, ma non avendo sottomano la fonte non potevo certo fargliene un resoconto.

Insomma, un’occasione persa.

-°O°-

Per approfittare delle occasioni, non basta averle e volerlo fare, ma servono anche strumenti adeguati.
Possono anche svendere un’impresa appetitosa per il classico boccone di pane, ma devo avere i fondi e le capacità manageriali: se mancano quelle, tanti saluti; se mancano queste, posso limitarmi a rivendere, magari a pezzi, riducendo il guadagno a un “mordi e fuggi” oggi di moda fra gente impropriamente definita imprenditori.
Possono anche dirmi che una Pagani Zonda a cinquecentomila euro è un affarone, ma io non li ho, non saprei dove metterla e non ho la patente.
Possono anche regalarmi un Van Gogh originale, offrirmi un bicchiere di Bolgheri Sassicaia, ma sarebbero perle ai porci.

Così, per imparare qualcosa bisogna avere imparato prima qualcos’altro. Si parte col bootstrap alla nascita, con bimbi che chissà come sembrano dotati di informazioni già pronte, ma il resto è fatica necessaria.

Annunci

Informazioni su ribaldi

Uno che evidentemente ha ancora tempo libero...
Questa voce è stata pubblicata in Fenomenologia di me e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Disincontri 2

  1. emauri1958 ha detto:

    Una volta ci si sedeva alla scrivania oggi leggo che i giovani si siedono ehm, al telefono, che tempi…

    Un consiglio a gratis oltre alle perle puoi gettare ai porci pur’anche la ehm, matemosofia…

    Vini & Motori ehm, Donne & Dolori (o pressapoco)…

    Se ti avanza un Van Gogh qua ci sarebbe un suino che non aspetta altro…

    E come disse rubando il pensiero a Kant, la philosopha lì ackanto Eva Kent: “il tutto c’entra come i cavalli a merenda”…

    Ad majora M

    ________________________________

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...