Incontro

Oggi sono venuti a trovarci alcuni amici stranieri, provenienti da un Paese di maggioranza musulmana, religione che praticano: soprattutto il decano della famiglia, che li fa alzare presto per la prima preghiera e li fa stare alzati fino all’ora della quinta.
Al ritorno dal viaggio ci hanno portato due regali: croci in lapislazzuli e argento, di fattura pregiata.
Mia moglie ha preparato il tè, ha offerto biscotti e succhi di frutta. Abbiamo parlato di tante cose tutti contenti.
Io ho già messo la mia croce alla catenina che porto. Poi il decano ha dato a mia moglie una spillina con la bandiera del suo Paese e noi abbiamo tirato fuori una bandiera italiana.
Fra un discorso e l’altro, abbiamo parlato dei rosari, usati in forma diversa nelle nostre due religioni. Lucia ha mostrato al decano, e poi regalato, un rosario cattolico in legno d’ulivo; allora lui le ha regalato un rosario in pietruzze verdi coi nomi di Allah e del Profeta.
Al controllo dei bagagli all’aeroporto, hanno chiesto al nostro amico perché lui musulmano arrivasse con due croci, e lui ha risposto che erano regali per due amici cristiani.

Non abbiamo parlato mica solo di religione: era un incontro fra amici e non un convegno.
La moglie di uno sta aspettando un bambino; il figlio di un altro si è ammalato; uno ha da tempo la nazionalità di un altro Paese europeo. Noi partiremo per le ferie, i miei suoceri stanno sistemando il cortile.
Tutte cose di gente normale, persone che non fanno la storia ma più facilmente la subiscono.

Così, tanto per parlare di vita.

Annunci

Informazioni su ribaldi

Uno che evidentemente ha ancora tempo libero...
Questa voce è stata pubblicata in Chiacchiere, Fenomenologia di me, Memorabilia e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Incontro

  1. Stefano ha detto:

    Carissimo, fa piacere sentire che la GRANDE STORIA si fa ancora nelle piccole abitazioni con l’arrivo di amici che tornando da un viaggio portano in dono particolari dei luoghi visitati. Si ha per certo uno scambio di opinioni e di informazioni culturali che non possono fare che bene. Un saluto alla tua famiglia e a quella dei tuoi Amici.

  2. miriam. bonazzoli ha detto:

    Sono molto contenta che parli della vita che non tutti, ma sopratutto tu e se non ho capito male anche tua moglie Lucia non subite ma vivete fino in fondo. E un incontro come il vostro può davvero cambiare il mondo. Buone vacanze ad una coppia di sposi normale, merce rara in questi tempi. Ciao miriam

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...