Giro di che?

Il Giro d’Italia è partito da Gerusalemme, e non sto parlando dell’omonima stazione della metropolitana milanese. Non è la prima volta che la prima tappa si corre all’estero. Vabbe’, mossa pubblicitaria.
Seconda tappa: Haifa – Tel Aviv. Eh no, allora ne facciamo una a Dubai, una a Los Angeles, una a Singapore… naturalmente tutti posti per cui qualcuno paga soldoni.
Come la Formula Uno, che non si corre dove c’è una tradizione sportiva, ma dove vogliono i nababbi.
Scusate, ogni tanto divago e uso termini non coerenti coll’argomento, e quindi fate conto di non avere letto la parola “sportiva”; diciamo che ho parlato del circo tenuto in piedi dalla finanza mondiale, in cui polli d’allevamento ultrapompati esercitano le loro giocolerie a uso dei gonzi.
Il problema è che insieme ad un aumento dei circenses si tende a decrementare la quantità di panem.

Informazioni su ribaldi

Uno che evidentemente ha ancora tempo libero...
Questa voce è stata pubblicata in Polemiche e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.