Giro di valzer

Il pregevole sito Cap’s Blog ci propone un giro di valzer, gentilmente offerto dall’utente di Youtube VidMak.
Il pezzo è noto, secondo me anche al di là dei meriti, ma che mi ha conquiso è stata la serie di inquadrature ai volti.
Il ritmo ternario della musica, e una certa sua ossessività, si prestavano a enfatizzare movenze ed espressioni; anche del Gattopardo, all’originale del quale è attaccato tutt’altro zumpappà.
Quando guardo i provini dei film (quelli che voi mmerigani oggi chiamate trailer e qualche volta teaser) avrei voglia di vedermi le intere proiezioni: è per questo che sono fatti e ci riescono bene.
Ecco: quelle espressioni fra lui e lei, o le occhiatacce d’altrui, o le movenze coordinate che solo una scenografia calcolata; e le mani tese a chiamare, e i passi a fuggire o approssimarsi, o certi specchi… erano tutti trailer di emozioni di cui veniva voglia conoscer particolari, condivider vicende.
Ahimè, alle volte la stessa scena, calata nella storia, mancava di darmi una pari emozione. Non era colpa della pellicola: c’era effettivamente un’emozione raccontata, a muovere quellej volti e mani e gesti, solo che io, contabilmente preso a seguire logiche e **azioni**, mi perdevo i sobbalzi, i sopraccigli, le intensità. A raccontar quanto visto, avrei elencato fatti e magari spiegato ragioni, ma difficilmente avrei descritto come, a mio modo di vedere, la mora ballerina s’era sentita nel vedersi riflessa.
Come se non importasse.
Alla faccia di empatia e neuroni specchio, che sembrano funzionarmi all’incirca come certi altri, con altri incarichi.

Informazioni su ribaldi

Uno che evidentemente ha ancora tempo libero...
Questa voce è stata pubblicata in Fenomenologia di me, Memorabilia e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Giro di valzer

  1. Miriam ha detto:

    In effetti non guardo i trailer: sono parziali e poco mi fanno comprendere di quello che comprendero veramente quando vedrò ( se lo vedrò) il film. Secondo me qui i neuroni specchio non c’entrano nulla. E neanche dell’agire di alcuni come dici tu sono in gioco i neuroni specchio, ma molto molto …..di meno. Ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.