Povero Tommaso!

Povero san Tommaso. Si parla di lui come dell’unico apostolo che non ha creduto. In realtà non aveva creduto nessuno: erano tutti scappati nel Getsemani, Pietro se l’era fatta addosso nel cortile del Sinedrio, i due di Emmaus erano andati a farsi i fatti loro perché “noi speravamo… ma…”. Ancora tutti dubitarono delle donne e poi Pietro e Giovanni che credono, sì, ma non si capisce a che, e se ne tornano perplessi. Infine davanti a Gesù sono senza parole e lui deve mangiare per convincerli… eggià, entrare a porte chiuse non bastava!
Tommaso che chiede di vedere i buchi dei chiodi mi somiglia, quelle volte in cui qualcosa mi va storto della mia condizione o della condizione di altri o della condizione del mondo.
Stesso atteggiamento quando disse: Andiamo anche noi a morire con lui. Significa: va bene, se proprio dev’essere, che sia. Anche io, di molti fatti, so pensar solo: si vede che va bene così, ma non ci si aspetti che applauda.
Anche Tommaso si guardò bene dall’applaudire, quando fuggì cogli altri e poi restò chiuso due settimane per paura. A suo credito c’è che però qualche volta usciva, purtroppo nel momento sbagliato…
È anzi in linea con tante scritture, fra cui quella frase che mi piace tanto: Si conosca tra i popoli, sotto i nostri occhi…
La differenza è nei particolari. Zaccaria dubitò, quando l’angelo gli rivelò la nascita di Giovanni e fu ammutolito; Maria fece una domanda simile all’Annunciazione, e ricevette una spiegazione. La differenza non starebbe nelle parole ma nel non detto.
C’è differenza fra gli apostoli che chiedono come si possa sfamare la folla, e gli Israeliti che si chiedono: Potremo mangiare nel deserto? Il Signore è con noi, sì o no?
Io non credo di porre una domanda con un atteggiamento che mi scampi dall’ira; forse Tommaso lo fece: Si conosca tra i popoli, sotto i miei occhi… E fu accontentato.

Pubblicità

Informazioni su ribaldi

Uno che evidentemente ha ancora tempo libero...
Questa voce è stata pubblicata in Chiacchiere. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Povero Tommaso!

  1. zipgong ha detto:

    “Potremo mangiare nel deserto? Il Signore è con noi, sì o no?”

    Al massimo un Tea con un pizzico di latte, e mai con degli sconosciuti. Of course.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.